AFFINITY

Giovedì, 07 Luglio 2022

AFFINITY

Opere di ANNA COPPOLA e MARIA LA MURA

Dal 10 al 25 luglio 2022

 

Alle ore 11,00 di domenica 10 luglio 2022, presso l’Arte/Studio Gallery di via Sant’Agostino, 15 – Benevento, con la direzione artistica di Mario Lanzione s’inaugurerà la mostra “Affinity” di Anna Coppola e Maria La Mura, con intervento critico di Mino Iorio.

Le artiste, che hanno raggiunto un alto grado di esperienza lavorativa, si confrontano in un abbraccio di “affinità” artistica, unite da un decennale rapporto di amicizia e percorso di studio.

La mostra, secondo le normative anti – Covid vigenti, sarà visitabile fino al 25 luglio, il martedì e il giovedì dalle 17:00 alle 19:00 o su appuntamento contattando direttamente la galleria al n. di cellulare 3339242084.

 

Anna Coppola

La formazione scolastica prima all’ISA d’arte “F.Palizzi” e poi all’Accademia di Belle Arti di Napoli sono stati il primo percorso a quella strada di elaborazione per il divenire artista d’arte visiva per Anna Coppola. Ha continuato gli studi mettendosi a disposizione per il l’insegnamento che l’ha portata in giro per l’Italia così che divenuta docente di Arte e Immagine da un ventennio, concilia il suo lavoro da professoressa con quello d’artista elaborando ricerche e nuove tecniche d’espressione per il suo percorso di sviluppo all’operato artistico. Questo si è articolato tra le tante esposizioni di collettive nel confronto sul campo con i colleghi del territorio campano come la Biennale Terra madre, la biennale del Libro d’artista V \ VI ediz. , Liber, ed altre affrontando anche sfide di premi come quello vinto alla sez. accademia di Cairo Editore nel 2012, socia del direttivo di Spazio Vitale percorre un attento lavoro espositivo in Italia e Spagna con i colleghi artisti della galleria ed è presente all’esposizione permanente del museo MACS e del museo civico   S.M.Capua Vetere.

 

Le pitture di luce di Anna Coppola

Gaetano Romano

Nell’attuale panorama delle ricerche nelle Arti Visive, il lavoro dell’artista Anna Coppola assume una valenza del tutto particolare, che la colloca in un ambito morfologicamente complesso, in quanto opere come le Sinapsi, che rappresentano il cuore pulsante della sua indagine, si situano in una dimensione articolata, comprese tra scultura e pittura di luce, con insistenti demarcazioni, debordanti in ambito architetture d’interno, dove queste opere sorgive che inneggiano a flussi vitali, si situano adeguatamente, colloquiando con lo spazio. Pertanto, le opere della Coppola, con il loro respiro ambientale, assumono caratteri che soltanto il tempo potrà aiutare a definire nella loro esatta morfologia espressiva, in cui confluiscono liberamente dati di ricerca scientifica   pura e flussi provenienti dalla storia personale dell’artista, che non rinuncia volontariamente a mettere   in gioco con tutto il vigore della sua creatività, anche elementi del suo vissuto. Seguo con interesse sempre crescente il suo lavoro, che sono certo nel tempo darà notevoli risultati, in quanto la sua linea di ricerca si nutre all’origine di sollecitazioni provenienti da maestri quali il primo Fontana, Dan Flavin, Kosuth, tesi allo stremo delle loro forze a carpire il senso della luce e della trascendenza nello spazio abitato dall’umano.        

 

         

Maria La Mura

1973, vive ed opera ad Angri (SA). Docente in discipline artistiche. Maturità Artistica ad indirizzo Restauro e conservazione dei monumenti, laurea in decorazione a.a.1998-1999 e specialistica in “Arti Visive” a.a. 2012-2013 presso l’Accademia delle Belle Arti di Napoli.

E’ un’artista poliedrica: si muove su una piattaforma sperimentale, con una matrice astratto- informale, con accentuazione all’inciso e al rilievo materico. I suoi lavori: acquaforte, xilografie, serigrafie, pitture, sculture e ceramiche diventano installazioni presentate anche con performance.

La “Luce”, definita da lei stessa salvifica, è la protagonista principale della sua ricerca. Dal 1996 partecipa a mostre collettive e personali “Senso e Materia” Castello di Calitri 2011. Finalista al concorso “Premio Arte” Milano, 2011 e 2012 per la sezione Grafica. E’ membra del gruppo “Pandora” ceramiste-artiste Campane; socia del direttivo SPAZIO VITALE arte contemporanea Aversa (CE) ; nel 2014 vince il primo premio critica e stampa alla Bene biennale (BN)).

Alcune mostre degli ultimi anni: “Incendium” al Pan di Napoli nel 2011; "Transumanar", Arte/Studio - Gallery , Benevento nel 2014 ; " Nei meandri della bellezza", galleria del Carbone , Ferrara e Germania nel 2013 e 2014; "Pandora direzione sud" Villa Rufolo, Ravello nel 2014; “Viaggio tra forme e colori”, (Parlamento Europeo (Bruxelles) nel 2015, "Fragilità il tuo nome è donna", museo di Faenza e Nove nel 2016; Premio Sulmona 2016; “PeriScopio” sull'Arte in Italia 2016,

Corigliano Calabro. “Mediterraneo”, Roma 2017; “Matres” Festival internazionale della ceramica, Cava De Tirreni 2018; personale “Ultra materiam” Palazzo Civico delle Arti di Agropoli 2018; Biennale Internale della Calabria Citra 2018; “ATUM” 2019 Roma; 46° Premio Sulmona 2019/20; collettiva “diciotto” in Spazio Vitale, Aversa (CE) 2020 ; Los Colores Simbolos Del Mediterraneo,Spagna 2021; selezionata e presente in ATLANTE DELL’ARTE CONTEMPORANEA 2021 – De Agostino; “RELIGIO” chiesa di San Michele Arcangelo,Sermoneta (LT) 2021/2022 “ Los Colores del mondo “ Chiostro del convento del Carmen-Caudate –Spagna –2022; Presentazione “ART